Pedalare sotto la pioggia: l’abbigliamento giusto.

Pedalare sotto la pioggia

Con l’arrivo dell’autunno, le giornate iniziano ad accorciarsi e il tempo a disposizione per pedalare è sempre meno. Soprattutto se hai un lavoro full time, non resta che aspettare il weekend. La pioggia però è in agguato! Non vuoi rinunciare alle tue pedalate ma allo stesso tempo non muori certo dalla voglia di pedalare sotto la pioggia, con quella sgradevole sensazione di bagnato che fa sentire ancora più freddo.

Non temere, la soluzione per non rinunciare alle tue uscite è a portata di mano. Basterà indossare l’abbigliamento giusto ed avere sempre con te gli accessori indispensabili per far sì che anche le uscite con la pioggia possano essere piacevoli.

La Giacca impermeabile e antivento

Un capo essenziale per andare in bicicletta sotto la pioggia è la giacca impermeabile. La tecnologia dei tessuti e il design dei capi hanno fatto passi da gigante negli ultimi decenni. Ora puoi scegliere tra una vasta gamma di giacche impermeabili che ti impediranno di bagnarti.

La sfida per una buona giacca impermeabile sta nel proteggerti dalla pioggia e fornire la traspirabilità necessaria affinchè il calore generato fuoriesca attraverso il tessuto. Il tuo corpo in questo modo rimarrà sempre asciutto e la sensazione di comfort sarà totale. 

© Diseño web imacreste

Se desideri qualcosa di più leggero, per i primi giorni dell’autunno, potrai optare anche per una mantellina impermeabile da indossare sopra la maglia. Inserire link!

© Diseño web imacreste

La calzamaglia

Se mantenere il torace asciutto è importante non bisogna dimenticare le gambe. Pedalare sul freddo e sul bagnato rende più difficile il lavoro dei muscoli con possibili conseguenze per la tua performance. È fondamentale quindi mantenere anche le gambe all’asciutto e al caldo, in questo modo non dovrai rinunciare all’efficienza della tua pedalata.

La calzamaglia o un completo salopette corta con scaldamuscoli, è la soluzione ideale per un clima piovoso. L’importante e che questi indumenti siano in lycra con una finitura idrorepellente o realizzati in altro materiale resistente alla pioggia.

© Diseño web imacreste

Piedi asciutti: Le calze impermeabili

Sì, è impossibile evitarlo, i tuoi piedi si bagneranno. Dopo tutto sono proprio le parti del tuo corpo più esposte agli schizzi e al vento ed inoltre le estremità (mani, piedi, testa) si raffredderanno in maniera più veloce rispetto al resto del corpo. 

Le calze dunque, sono un altro capo fondamentale dell’abbigliamento di un ciclista invernale. Esistono modelli impermeabili come i SealSkins, ma di recente sul mercato sono disponibili molte altre alternative. Dato che i calzini impermeabili sono solitamente più spessi delle calze normali, è sempre bene verificare che si possano adattare alle proprie scarpe. Pedalare con un piede compresso non è proprio ottimale. 

Altro trucco è quello di indossare un buon paio di copriscarpe impermeabili che permetteranno di mantenere i tuoi piedi asciutti e caldi più a lungo.

© Diseño web imacreste

Resta da dire però che per avere il massimo confort e la massima impermeabilità, la migliore protezione dalle intemperie è probabilmente una scarpa invernale dedicata. La scarpa invernale è come una normale scarpa da ciclismo caratterizzata da una tomaia impermeabile rinforzata e una sorta di fodera in membrana. Questa è certamente la scelta migliore per garantire riparo dall’umidità e dal freddo per un tempo più lungo. Sono certamente un’opzione più costosa rispetto a soli copriscarpe e calzini, ma se prevedi di pedalare molto durante l’inverno, vale davvero la pena affrontare l’investimento. Se invece, esci in bicicletta una o due volte a settimana, bhé in questo caso, dei semplici copriscarpe sono una buona via di mezzo e rappresentano sicuramente un miglior rapporto qualità-prezzo.

© Diseño web imacreste

Guanti impermeabili

Cosa c’è di peggio che avere mani fredde? Di solito i guanti sono sempre parte di un completo outfit da ciclista, ma d’inverno sono un must irrinunciabile. Quando le tue mani si bagnano si raffreddano molto più velocemente. Mani fredde significa mani intorpidite con rischio di scarsa reattività e controllo, dolore e conseguenze a lungo termine sulle articolazioni.

Nel campo dei guanti impermeabili c’è una grande varietà a disposizione. Da versioni in neoprene, che mantengono il calore anche quando sono bagnati,  a versioni invernali più isolanti con una fodera impermeabile o una costruzione a conchiglia morbida. Queste soluzioni sono un pò più ingombranti e a limitanti. Insomma di scelta ce n’è. Basta attrezzarsi.

Vi lasciamo un piccolo tip&trick sull’argomento: quando fate lunghe uscite in bicicletta sotto la pioggia, sigillate in una busta di plastica un secondo paio di guanti. A metà percorso potrete sostituirli e godervi il tepore di un capo asciutto.  

© Diseño web imacreste

Tieni la testa asciutta: il cappello e copricasco

Una testa asciutta e calda è una testa felice. Un casco leggero e ben ventilato, ottimo per le pedalate estive, non offre purtroppo molto riparo dall’umidità e dalla pioggia. Indossa un berretto sotto il casco o un copricasco sopra il casco per mantenere il capo asciutto e caldo durante la tua pedalata. 

Molte aziende hanno di recente introdotto sul mercato dei cappellini in tessuto impermeabili. Riparano dalla pioggia e hanno una buona traspirabilità. 

L’opzione copricasco è sicuramente una scelta allettante per ciclisti. Si tratta di una protezione in tessuto impermeabile che grazie ad un elastico si adatta a qualsiasi forma di casco e resta sempre in posizione. Spesso presenta anche dettagli riflettenti che hanno anche la funzione di segnalare la tua presenza su strade buie e non ben illuminate. 

© Diseño web imacreste

Per quanto riguarda l’abbigliamento ora hai tutte le informazioni necessarie per affrontare le giornate di pioggia e pedalare felice come se fosse estate.
Non resta che portare con te anche gli accessori indispensabili per evitare brutte sorpese con pioggia e terreno bagnato.

Scopri gli accessori indispensabili per pedalare sotto la pioggia.

You may also like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *